?

Log in

No account? Create an account
.VersuS MeuS VitA TuA SimuL PeriturA. [entries|friends|calendar]
~ Guenhwyvar ~

[ website | welcome to my exhibition... ]
[ userinfo | livejournal userinfo ]
[ calendar | livejournal calendar ]

[08 Jan 2012|05:57am]
questo è cosa morta?
di certo mi riesce difficile ricondurlo a logiche differenti da quelle ormai totalmente interiorizzate del faccialibro.
1 comment|post comment

[03 Mar 2010|01:06am]
CAZZO:!
2 comments|post comment

[24 Jul 2009|12:15am]
MADRE MIA.
riprendo la strada di casa il 28 luglio, M A R T E D Í!
anzi, partiamo in due.

Dicono che c'è un tempo per seminare
e uno più lungo per aspettare
io dico che c'era un tempo sognato
che bisognava sognare.
, un'altra volta.

[i. fossati, c'è tempo]
1 comment|post comment

[08 Jul 2009|04:55am]


C'è un giorno che ci siamo perduti
come smarrire un anello in un prato
e c'era tutto un programma futuro
che non abbiamo avverato.

È tempo che sfugge, niente paura
che prima o poi ci riprende
perché c'è tempo, c'è tempo c'è tempo, c'è tempo
per questo mare infinito di gente.


[i. fossati, c'è tempo]

grazie the_angie :¨)*
post comment

[27 Jun 2009|08:25pm]


el es David (/davíd/).
e io ho comprato degli shorts.
taglia 42.
una canotta bianca.
e una maglia rossa.
8 comments|post comment

dejarse llevar suena demasido bien, jugar al azar, nunca saber donde puedes terminar o empezar [31 May 2009|07:40am]
cavolo, ma è il 1 giugno?! lo sto realizzando solo ora.. Ma forse maggio ha 31 giorni, quindi mi sa che ne ho guadagnato uno. vabeh...
fatto sta che stamattina, o meglio ieri mattina, o meglio ancora, ieri pomeriggio, insomma l'ultima volta che mi sono alzata, avevo il terribile presentimento e l'incubo che fosse il 30 di maggio, che data più terribile!
mi sembrava come se questo apparentemente innocuo dato di fatto mi fosse improvvisamente precipitato addosso, come se da un giorno all'altro mi dicessero questa parte della tua vita è finita, così, senza appello, senza scuse, e non tornerà. e adesso che sto qui a pensarci mi sembra come se già non sapessi più una parola di questa lingua così piena, che mi ha innamorato, di tutte quelle espressioni de la calle che hanno popolato così tanti discorsi e deliri e intercambi e momenti folli. come se il tempo scaduto pero non fosse mai passato, come se guardando indietro ci fosse solo il primo giorno e poi avanti tanti modi e maniere e possibilità di viverlo e disfrutarlo, questo tempo, che non ho scelto e che ho perso e non torneranno.
persone che non ho visto abbastanza, delle quali non so abbastanza, che ora vorrei riprendere, una a una, e farmi raccontare tutto, il loro passato, e il presente, e il futuro. e tutti i momenti che ho passato dormendo, o davanti al pc, o al telefono con persone che invece vedrò per sempre e invece avrei dovuto trascorrere passeggiando, perdendomi tra gli angoli della città, conoscendone fino al più maleodorante, sorridendo alla gente, scambiando una qualsiasi parola con una qualsiasi persona per la strada, o in un baretto.
e posso pensare che no, che non sia finita, che posso tornare, che non voglio disancorarmi dalla spagna, che voglio tornare a casa solo per un finde, per poi tornare di nuovo, e continuare a studiare qui, e tutto questo.
ma mai nulla, mai, pur in questo stato, tra queste stesse strane, in queste stesse case, in questi stessi bar, pure, sarà uguale, mai. tornando tutto, qualsiasi cosa, anzi, maggiormente le cose più familiari, più dolcemente quotidiane, saranno spietatamente estranee, vissute o "viventi" di altre persone, altri equilibri, altre complicità, altri divertimenti, altre battute, altre borracheras, altre rasacas. ni una persona ci sarà ancora, un'ancora, un punto di riferimento, ad assicurarti che tutto è stato vero, che tutto è esistito sul serio. è così limpidamente effimero che mi fa paura da morire. in un puff, in appena due ore, un decollo e atterraggio, tutto come prima, tutti ognuno per la sua strada. suona così incredibile, così assurdo che un anno che sembra una vita e allo stesso tempo un attimo possa essere cancellato così, un abbraccio, un saluto, un decollo, un atterraggio. ya está. vorrei vedermi davanti solo un'immensa distesa di altri momenti folli, di quella fiducia e quella solidarietà e quella complicità e apertura che c'è solo tra persone tutte consapevoli e tutto superentusiaste di trovarsi nella stessa fantastica memorabile incredibile, privilegiata, situazione, e nello stesso momento, nello stesso posto.
mercoledì sarahbootboot se ne va.

p.s. ma io avrò davvero imparato qualcosa? mi ci vorrebbe un altro anno.

vorrei aver letto tutti i libri.
vorrei aver comprato tutti i libri.
passato tutte le mie giornate in biblioteca a scoprire nuovi autori e mondi ignoti.
vorrei aver comprato, e letto, tutti i giornali.
e tutte le riviste.
vorrei aver ascoltato tutte le persone.
vissuto tutti i momenti.
viaggiato in tutti i posti.
mangiato portoghese, e inglese, e svedese, polacco. finlandese.
visto tutte le case.
tutte le stanze.
ballato in tutti i bar.
vomitato in tutte le strade.
dormito in tutti i parchi.
su tutti i divani.
campeggiato in tutte le spiagge.
abbracciato tutte le persone.
baciato tutte le persone.
innamorato tutte le persone.

4 comments|post comment

[02 Apr 2009|04:41am]
[ mood | piuttosto brilla nonché piangiucchiando di nostalgia... ]



And what if there were two
side by side in orbit
around the fairest sun?
That bright, tight forever drum
could not describe
nightswimming.

2 comments|post comment

obrigada lisboa [01 Apr 2009|01:38am]
l'aereo è il mezzo di trasporto più crudele che ci sia.


vorrei tornare nei posti dove son stato, spiegarti di quanto tutto sia poi diverso, e per farmi da te spiegare cos'è cambiato, e quale sapore nuovo abbia l'universo
2 comments|post comment

[08 Feb 2009|10:26pm]
[ mood | :( ]

Ma che cosa c'è in fondo a quest' oggi
di mezza festa e di quasi male,
di coppie che passano sfilacciate
come garze stese contro il secco cielo autunnale,
di gente che si frantuma in un fiato
senza soffrire, senza capire
e i tuoi pensieri sono solo uno iato
tra addormentarsi e morire...

Ma che cosa c'è in fondo a questa notte,
quando l' ora del lupo guaisce
e il nuovo giorno non arriva mai, mai
e il buio è un fischio lontano che non finisce
di minuti lunghi come il sudore,
di ore che tagliano come falci
e i tuoi pensieri solo un cane in chiesa
che tutti prendono a calci...

post comment

[05 Feb 2009|05:04am]
Vieni a fare un giro dentro di me
O questo fuoco si consumerà da sé
post comment

[24 Jan 2009|12:40pm]
le piccole soddisfazioni della vita...
svegliarsi al mattino ed aprire un barattolo di caffè illy ancora sigillato, e inebriarsi del profumo che fa.
post comment

le salsicce di paccò e due salami in frigo ti cambiano la vita, assicurato:! [23 Jan 2009|07:16pm]
[ mood | bouncy ]

ok, tacciatemi pure di provincialismo ma...
i miei genitori sono troppo i migliori ahahCollapse )

3 comments|post comment

[20 Jan 2009|06:33pm]
avrei voglia di un tramonto così



... e di un mood cosìCollapse )
5 comments|post comment

[19 Jan 2009|05:54pm]
[ mood | ho iniziato ad ascoltare la radio, da poco, ed è indicativo di quanto sia insofferente. ]

sono insofferente al massimo grado.
non sopporto più la musica, e continuo a cambiare dischi e dischi senza trovarne uno che mi soddisfi. senza capire se sia la musica vecchia a scocciarmi o la musica in generale, o se semplicemente sia colpa del mio stato d'animo. e cerco pure di ascoltarne di nuova, ma non mi aggiunge assolutamente niente.
non sopporto più il cibo, e il mio stomaco, per quanto sembri avere appetito, non riesce a digerire più nulla da più di una settimana.
mi viene voglia di fumare, ma poi quando accendo la sigaretta già non sopporto più l'idea di farlo.
non riesco a sopportare l'idea di iniziare a studiare, e mi fisso davanti al computer, ma mi annoio dopo 5 minuti, allora mi butto sul letto, ma non riesco a dormire.
non sopporto più la luce là fuori, e le giornate che si allungano, ma poi di sera e senza riscaldamento ho freddo.
non mi sopporto più. :|



3 comments|post comment

[15 Jan 2009|02:31am]
Vieni a fare un giro dentro di me
O questo fuoco si consumerà da sé
Un bacio sporco sa
[prebbe]
Spogliarmi il cuore dagli incubi
post comment

felicidades! [24 Dec 2008|03:05pm]
post comment

[12 Dec 2008|08:45am]
life is short:
forgive quickly, kiss slowly.
post comment

il pasaje a nivel cerrado es como el muro de berlin [09 Dec 2008|12:44pm]
[ mood | contemplative ]

mi sono alzata senza aver dormito. mi sono buttata in strada stravolta e con delle occhiaie delle mie, e una sigaretta. e mi accolto un bel cielo milano.
mi sono trascinata sino al limite della città, ed è stato bello scoprire la stazione, esattamente uguale a qualsiasi cazzo di stazione.
un non-luogo perfetto.
e quando è arrivato un treno, il suo carico di gente mi ha fatto paura, e angoscia.
stavo così bene, sotto il mio grigio cielo milano, e al vento, e al freddo, che avevo orrore che mi guardassero, mi toccassero.

andiamo a vedere le luci della centrale elettrica

post comment

salute! prost! ¡salud! À la votre! cheers! cin! [08 Dec 2008|04:21am]
[ mood | cheerful ]

faccio cose, vedo gente.
ed è bellissimo.
:D
e il fotthto natale mi ispira sempre di meno.
ah, e ho smesso di svegliarmi alle 17. adesso mi alzo direttamente alle 19:30, per pensare alla serata.

post comment

"cumpleaños feliz" en BARCELONA [02 Dec 2008|02:55am]
[ mood | bouncy ]

Sunday morning I'm waking Up
Can't even focus on a coffee cup
Don't even know who's bed I'm in
Where do I start
Where do I begin
Where do I start
Where do I begin

[chemical brothers . where do i begin]

2 comments|post comment

navigation
[ viewing | most recent entries ]
[ go | earlier ]